Sapevi che il calore possiede importantissime proprietà calmanti e rilassanti?

Non a caso l’uomo ha sempre sfruttato le caratteristiche benefiche del calore come fonte terapeutica naturale.

Oggi addirittura esistono in commercio alcuni dispositivi, detti termofori, che permettono di attenuare il dolore e regalare un immediato sollievo proprio grazie al potere curativo del calore.

Soffri di dolori muscolari, reumatici o nevralgici? Scopriamo insieme cos’è il termoforo e in che modo può aiutarti a combattere il dolore.

Cos’è il termoforo?

Quando parliamo di termoforo ci riferiamo a un dispositivo elettromedicale che utilizza le proprietà del calore per portare benefici immediati al corpo. In genere viene utilizzato per combattere dolori muscolari, dolori colici, reumatici, le nevralgie e molto altro.

Il suo utilizzo avviene in modo localizzato, accostandolo semplicemente alla zona del corpo interessata dal dolore, sia essa la spalla, la schiena, l’addome, la cervicale.

Il beneficio più grande che ottieni utilizzando un termoforo è un’immediata sensazione di sollievo data dalla dilatazione dei vasi sanguigni che favoriscono l’irroramento di sangue al tessuto dolorante.

Grazie al suo sistema riscaldante, il termoforo permette di concentrare la giusta dose di calore nella zona da trattare. Al suo interno è presente una serpentina metallica custodita nel tessuto isolante, come una stoffa morbida resistente alle alte temperature, che diffonde in modo equo il calore.

Quali sono i benefici del termoforo?

Ti è mai capitato di accusare un dolore in seguito ad esempio ad uno stiramento muscolare, e coprire in modo istintivo la zona interessata per provare maggiore sollievo? L’istinto no è casuale, infatti i benefici del calore per combattere i dolori e favorire la guarigione di alcune patologie sono conosciuti fin da tempi antichi.

Questo fenomeno prende il nome di termoterapia, poiché stimola i termoricettori e blocca la trasmissione dei segnali di dolore inviati al cervello. Di conseguenza, anche la sensazione di malessere viene ridotta gradualmente con l’uso del calore.

I termofori ci permettono di sfruttare queste proprietà concentrando il calore nelle parti del corpo interessate, in modo uniforme e delicato. In commercio esistono numerose soluzioni, in base alle esigenze. Ad esempio, troviamo i termofori specifici per la cervicale che, grazie alla loro forma, permettono di alleviare le infiammazioni che interessano il collo e la cervicale. Oppure esistono diversi tipi di termofori per la schiena, che combattono i dolori più acuti causati da stiramenti muscolari, una postura scorretta o altre patologie.

In generale, i modelli di termofori variano anche in base alle loro funzionalità: nei nostri punti vendita Ortopedix puoi trovare anche termofori a sei temperature, per regolare il calore in base al tipo di dolore, o il termocuscino multifunzione. Se vuoi avere maggiori informazioni su questo tipo di prodotti puoi contattarci qui.

I vari tipi di termofori

Il termoforo a sei temperature sfrutta in modo innovativo le funzioni di un micro-processore e garantisce prestazioni di riscaldamento ottimali e in tutta sicurezza, sia quando viene appoggiato sulla pancia, sia quando viene posto sulla schiena.

Il termoforo cervicale è un comodo cuscino che favorisce la circolazione sanguigna e rilassa la muscolatura. In questo modo è possibile intervenire sui dolori in sicurezza mentre si dorme.

Il termocuscino multifunzione, invece, può essere usato in modo universale sull’addome, sulla schiena e sulle articolazioni.

Termofori elettrici e termofori chimici, ecco le differenze

È importante fare un’ulteriore distinzione tra termofori elettrici e termofori chimici.

I termofori elettrici, come dice il nome stesso, funzionano con la corrente. Il calore che producono arriva al filo metallico ad alta resistenza elettrica costantemente percorso da corrente. Ecco perché è indispensabile la protezione che evita il surriscaldamento e rende il dispositivo sicuro ed efficace. In alternativa, è possibile scegliere termofori a batterie ricaricabili.

I termofori chimici al contrario si attivano grazie a una reazione chimica esotermica irripetibile. Questo significa che una volta liberata l’energia sotto forma di calore non è più possibile usare lo stesso dispositivo per proseguire la terapia. È il caso ad esempio dei cerotti a lento rilascio che si attivano a
contatto con la pelle e una volta esaudito il calore è necessario sostituirli con dei nuovi cerotti.

Quale scegliere? Ovviamente dipende dal tipo di trattamento e dall’intensità del dolore.

I punti vendita Ortopedix di Firenze e Prato dispongono di vari modelli di termofori sia elettrici che chimici. Clicca qui per prendere un appuntamento gratuito e senza alcun impegno da parte tua. Saremo felici di aiutarti a scegliere il modello di termoforo più adatto a te!

Condividi su: